Busy. Please wait.
or

show password
Forgot Password?

Don't have an account?  Sign up 
or

Username is available taken
show password

why


Make sure to remember your password. If you forget it there is no way for StudyStack to send you a reset link. You would need to create a new account.
We do not share your email address with others. It is only used to allow you to reset your password. For details read our Privacy Policy and Terms of Service.


Already a StudyStack user? Log In

Reset Password
Enter the associated with your account, and we'll email you a link to reset your password.
Don't know
Know
remaining cards
Save
0:01
To flip the current card, click it or press the Spacebar key.  To move the current card to one of the three colored boxes, click on the box.  You may also press the UP ARROW key to move the card to the "Know" box, the DOWN ARROW key to move the card to the "Don't know" box, or the RIGHT ARROW key to move the card to the Remaining box.  You may also click on the card displayed in any of the three boxes to bring that card back to the center.

Pass complete!

"Know" box contains:
Time elapsed:
Retries:
restart all cards
share
Embed Code - If you would like this activity on your web page, copy the script below and paste it into your web page.

  Normal Size     Small Size show me how

Arte Greca-Architett

QuestionAnswer
civiltà greca A essa è legata l’invenzione del tempio, del teatro, della filosofia e di una particolare concezione dell’arte.
Periodo di formazione (XII-VIII secolo a.C.) si fondano le prime città-stato (in greco città=pòlis).
Periodo arcaico (VII-VI secolo a.C.): si definiscono gli ordini architettonici e le basi dell’architettura dei templi. Le sculture sono stilizzate ed essenziali, la posizione frontale e i volti schematici.
Periodo classico (V-IV secolo a.C., Età dell’oro): massimo splendore dell’arte ellenica. Abbiamo ricerca dell’equilibrio, proporzioni armoniose, imitazione della natura.
Periodo ellenistico (323 a.C.-31 a.C.) con le conquiste di Alessandro Magno, l’arte greca si diffonde, influenzando l’arte romana. Si distingue per realismo espressivo e per ricerca del movimento. Le architetture sono monumentali.
V secolo (Età classica) canone di proporzione
Età arcaica figura umana è schematica
III secolo (Ellenismo) le composizioni sono più fantasiose e articolate
Materiali Scultura marmo e bronzo
Pittura solo decorazioni sui vasi in ceramica
Pittura Età arcaica motivi astratti e geometrici; poi scene a carattere mitologico. Prima figure nere stilizzate su fondo rosso; poi figure rosse (più realistiche) su fondo nero.
VI secolo a.C Paestum
sesto secolo a.C Scultura arcaica
570 a.C. Vaso François
V secolo a.C. Agorà di Atene.
450-400 a.C. Acropoli di Atene.
350 a.C. Scultura classica
Dalla fine dell’VIII secolo a.C. pòleis, città-stato autonome, abitate da una comunità di individui e famiglie con legami etnici, religiosi, economici, ecc.
altura dell’acropoli dal VII secolo a.C. ospita gli edifici di culto
Nella città bassa, l’asty abitazioni e le attività commerciali e artigianali
L’agorà, piazza con portico luogo di mercato e di riunione civile è al centro della città bassa.
parte bassa della città, collegata all’Acropoli attraverso la strada delle Panatenee
le stoài consistevano in lunghi edifici rettilinei, con fronte formato da colonne e portici; ospitavano attività civili o commerciali, ma svolgevano anche una funzione di raccordo tra edifici diversi.
città cominciano ad assumere un disegno regolare fondazione di nuove colonie lungo le coste dell’Asia Minore e dell’Italia meridionale.
edifici pubblici erano disposti in modo da creare effetti monumentali Mileto, Priene e Pergamo
Il tempio greco princìpi di equilibrio, di proporzione e di armonia,aperto verso l’esterno,rapporto armonioso e ordinato delle sue parti
tipologia del teatro greco secoli V e IV a.C., in coincidenza con le grandi tragedie di Eschilo, Sofocle ed Euripide e le commedie di Aristofane.
Teatro di Epidauro La perfezione dell’acustica meraviglia ancora oggi
Dopo la fine del IV secolo a.C., in Età ellenistica, il teatro si arricchisce di un proscenio, cioè il palcoscenico sopraelevato dove recitavano gli attori
ordine architettonico insieme delle norme destinate a regolare la composizione degli elementi architettonici
ordine dorico il più antico e presenta forme severe e maestose. Si è diffuso a partire dalla fine dell’VIII secolo a.C.
ordine ionico dal VI secolo a.C., nelle isole dell’Egeo, in Asia Minore (Efeso e Mileto) e in Attica. Le sue forme sono agili ed eleganti e dimostrano contatti con la raffinata cultura orientale.
ordine corinzio dalla fine del V secolo a.C. Deriva dall’ordine ionico ed è caratterizzato da una estrema eleganza. Esso troverà ampia diffusione in Età ellenistica e in epoca romana.