Busy. Please wait.
or

show password
Forgot Password?

Don't have an account?  Sign up 
or

Username is available taken
show password

why


Make sure to remember your password. If you forget it there is no way for StudyStack to send you a reset link. You would need to create a new account.
We do not share your email address with others. It is only used to allow you to reset your password. For details read our Privacy Policy and Terms of Service.


Already a StudyStack user? Log In

Reset Password
Enter the associated with your account, and we'll email you a link to reset your password.

Remove Ads
Don't know
Know
remaining cards
Save
0:01
To flip the current card, click it or press the Spacebar key.  To move the current card to one of the three colored boxes, click on the box.  You may also press the UP ARROW key to move the card to the "Know" box, the DOWN ARROW key to move the card to the "Don't know" box, or the RIGHT ARROW key to move the card to the Remaining box.  You may also click on the card displayed in any of the three boxes to bring that card back to the center.

Pass complete!

"Know" box contains:
Time elapsed:
Retries:
restart all cards




share
Embed Code - If you would like this activity on your web page, copy the script below and paste it into your web page.

  Normal Size     Small Size show me how

Arrivo al convento

ISMD Ripasso generale del secondo dialogo di Domani1

ClozePistaInfo
Cerca di ricordare a memoria la parola che manca in queste frasi. Se non te la ricordi, volta la scheda. Qui trovi una pista. Te la ricordi, ora? Riascolta e poi volta la scheda per controllare. Ecco la frase completa, con anche alcune informazioni... Ora fai click su "SHUFFLE" e poi su "Correct" per cominciare.
C.: -Buonasera! M.: -Buonasera. · G.: -Buonasera. M.: -(1. ...........) qua, finalmente! C.: -Buonasera! M.: -Buonasera. · G.: -Buonasera. M.: -(1. ...........) qua, finalmente! (1. “Henos aquí”) C.: -Buonasera! M.: -Buonasera. · G.: -Buonasera. M.: - (1. Eccoci) qua, finalmente! <1. “Aquí estamos”. Si fa seguire con qui / qua / lì / là (aquí, acá, allí, allá). >
M.: -Buonasera. G.: -Buonasera. M.: -Eccoci qua, (2. ...........)! M.: -Buonasera. G.: -Buonasera. M.: -Eccoci qua, (2. ...........)! (2. ¡Por fin!) M.: -Buonasera. G.: -Buonasera. M.: -Eccoci qua, (2. finalmente) ! <2. No, non significa “finalmente”...>
C.: -Buonasera! M.: -Buonasera. · G.: -Buonasera. M.: -Eccoci qua, finalmente! G.: -(3. ...........), eh... C.: -Buonasera! M.: -Buonasera. · G.: -Buonasera. M.: -Eccoci qua, finalmente! G.: -(3. ...........), eh... (3. “¡Oiga!”, imperativo formale) C.: -Buonasera! M.: -Buonasera. · G.: -Buonasera. M.: -Eccoci qua, finalmente! G.: - (3. Senta) , eh... <3. Si danno del tu o del Lei?>
G.: -Senta, eh... C.: -Sì... G.: -Noi (4. ...........) una camera prenotata. Io sono Giulia Pallanti. G.: -Senta, eh... C.: -Sì... G.: -Noi (4. ...........) una camera prenotata. Io sono Giulia Pallanti. (4. Coniugazione di “avere”: D1, pg. 210) G.: -Senta, eh... C.: -Sì... G.: -Noi (4. abbiamo) una camera prenotata. Io sono Giulia Pallanti. <4. !! doppia “b”>
G.: -Senta, eh... C.: -Sì... G.: -Noi abbiamo una (5. ...........) prenotata. Io sono Giulia Pallanti. G.: -Senta, eh... C.: -Sì... G.: -Noi abbiamo una (5. ...........) prenotata. Io sono Giulia Pallanti. (5. “habitación”) G.: -Senta, eh... C.: -Sì... G.: -Noi abbiamo una (5. camera) prenotata. Io sono Giulia Pallanti. <5. !! camEra>
G.: -Senta, eh... C.: -Sì... G.: -Noi abbiamo una camera (6. ...........). Io sono Giulia Pallanti. G.: -Senta, eh... C.: -Sì... G.: -Noi abbiamo una camera (6. ...........). Io sono Giulia Pallanti. (6. “reservada”, “anotada previamente”) G.: -Senta, eh... C.: -Sì... G.: -Noi abbiamo una camera (6. prenotata) . Io sono Giulia Pallanti. <6. !! con una sola “t”.>
C.: -Bene, un momento solo, per favore. Ah, sì, Lei è la signorina (7. ...........) mail, giusto? C.: -Bene, un momento solo, per favore. Ah, sì, Lei è la signorina (7. ...........) mail, giusto? (7. occhio a come si scrive) C.: -Bene, un momento solo, per favore. Ah, sì, Lei è la signorina (7. della) mail, giusto? <7. !! doppia “l”. Prepoisizioni e articoli si uniscono, v. D1, pg. 223.>
C.: -Bene, un momento solo, per favore. Ah, sì, Lei è la signorina della mail, (8. ...........)? C.: -Bene, un momento solo, per favore. Ah, sì, Lei è la signorina della mail, (8. ...........)? (8. “correcto”) C.: -Bene, un momento solo, per favore. Ah, sì, Lei è la signorina della mail, (8. giusto) ? <8. Falso amico, sinonimo di “, vero?”>
C.: -Bene, e mi (9. ...........) che volete una camera matrimoniale solo per stanotte? C.: -Bene, e mi (9. ...........) che volete una camera matrimoniale solo per stanotte? (9. 2ª pl. di “confermare”) C.: -Bene, e mi (9. confermate) che volete una camera matrimoniale solo per stanotte? <9. !! confErmAte, “confirmáis”. Come l’infinito, ma R>T>
C.: -Bene, e mi confermate che (10. ...........) una camera matrimoniale solo per stanotte? C.: -Bene, e mi confermate che (10. ...........) una camera matrimoniale solo per stanotte? (10. 2ª pl. di “volere”) C.: -Bene, e mi confermate che (10. volete) una camera matrimoniale solo per stanotte? <10. “queréis”. Come l’infinito, ma R>T>
C.: -Bene, e mi confermate che volete una camera matrimoniale solo per (11. ...........)? C.: -Bene, e mi confermate che volete una camera matrimoniale solo per (11. ...........)? (11. contrazione di due parole che conosci: esta tarde) C.: -Bene, e mi confermate che volete una camera matrimoniale solo per (11. stanotte) ? <11. “questa” + “notte” = “stanotte”, come “stasera”, “stamattina” e “stavolta”>
C.: -Bene. (12. ...........), la vostra è una bella camera matrimoniale con bagno. C.: -Bene. (12. ...........), la vostra è una bella camera matrimoniale con bagno. (12. “entonces”) C.: -Bene. (12. Allora) , la vostra è una bella camera matrimoniale con bagno. <12. Non significa “ahora”.>
C.: -Bene. Allora, la vostra è una (13. ...........) camera matrimoniale con bagno. C.: -Bene. Allora, la vostra è una (13. ...........) camera matrimoniale con bagno. (13. “bonita”, “buena”, “chula”... ma in italiano si usa...) C.: -Bene. Allora, la vostra è una (13. bella) camera matrimoniale con bagno. <13. Osserva quest’uso dell’aggettivo. Vedi. “L’accordo in italiano per gli ispanofoni”, 14)>
C.: -Bene. Allora, la vostra è una bella camera matrimoniale con bagno. G.: -Grazie, grazie (14. ...........)! C.: -Bene. Allora, la vostra è una bella camera matrimoniale con bagno. G.: -Grazie, grazie (14. ...........)! (14. quasi come in spagnolo) C.: -Bene. Allora, la vostra è una bella camera matrimoniale con bagno. G.: -Grazie, grazie (14. mille) ! <14. !! miLLe. Si possono usare anche: “molte” e “tante”. >
G.: -Grazie, grazie mille! G.: -Senta, ma (15. ...........) molta gente nel convento in questo periodo? G.: -Grazie, grazie mille! G.: -Senta, ma (15. ...........) molta gente nel convento in questo periodo? (15. "Hay") G.: -Grazie, grazie mille! G.: -Senta, ma (15. c’è) molta gente nel convento in questo periodo? <15. Viene dal verbo “esserci”. D1. pg. 218.>
G.: -Grazie, grazie mille! G.: -Senta, ma c’è (16. ...........) gente nel convento in questo periodo? G.: -Grazie, grazie mille! G.: -Senta, ma c’è (16. ...........) gente nel convento in questo periodo? (16. “mucha”) G.: -Grazie, grazie mille! G.: -Senta, ma c’è (16. molta) gente nel convento in questo periodo? <16. !! moltA. Come in spagnolo, “gente” è singolare.>
G.: -Grazie, grazie mille! G.: -Senta, ma c’è molta gente nel convento in (17. ...........) periodo? G.: -Grazie, grazie mille! G.: -Senta, ma c’è molta gente nel convento in (17. ...........) periodo? (17. “este”) G.: -Grazie, grazie mille! G.: -Senta, ma c’è molta gente nel convento in (17. questo) periodo? <17. !! questO. Si accorda sempre.>
G.: -Senta, ma c’è molta gente nel convento in questo periodo? C.: -Beh, (18. ...........) suore che abitano qui... G.: -Senta, ma c’è molta gente nel convento in questo periodo? C.: -Beh, (18. ...........) suore che abitano qui... (18. “además de las”. Se parece a “altre”, pero no es) G.: -Senta, ma c’è molta gente nel convento in questo periodo? C.: -Beh, (18. oltre alle) suore che abitano qui... <18. “Además de” y no “además”, que sería “poi”.>
G.: -Senta, ma c’è molta gente nel convento in questo periodo? C.: -Beh, oltre alle (19. ...........) che abitano qui... G.: -Senta, ma c’è molta gente nel convento in questo periodo? C.: -Beh, oltre alle (19. ...........) che abitano qui... (19. “monjas”.) G.: -Senta, ma c’è molta gente nel convento in questo periodo? C.: -Beh, oltre alle (19. suore) che abitano qui... <19. Per dirigersi a una suora si usa “sorella” = “hermana”.>
G.: -Senta, ma c’è molta gente nel convento in questo periodo? C.: -Beh, oltre alle suore che (20. ...........) qui... G.: -Senta, ma c’è molta gente nel convento in questo periodo? C.: -Beh, oltre alle suore che (20. ...........) qui... (20. 3ª pl. di “abitare”. occhio all'accento) G.: -Senta, ma c’è molta gente nel convento in questo periodo? C.: -Beh, oltre alle suore che (20. abitano) qui... <20. !! Abitano. Accento sulla prima “a”.>
C.: -Beh, oltre alle suore che (21. ...........) qui... M.: -Ah, (21. ...........) al convento, le suore? C.: -Beh, oltre alle suore che (21. ...........) qui... M.: -Ah, (21. ...........) al convento, le suore? (21. 3ª pl. di “abitare”. !! accento) C.: -Beh, oltre alle suore che (21. abitano) qui... M.: -Ah, (21. abitano) al convento, le suore? <21. !! Abitano. Accento sulla prima “a”.>
C.: -Beh, oltre alle (22. ...........) che abitano qui... M.: -Ah, abitano al convento, le (22. ...........)? C.: -Beh, oltre alle (22. ...........) che abitano qui... M.: -Ah, abitano al convento, le (22. ...........)? (22. “monjas”.) C.: -Beh, oltre alle (22. suore) che abitano qui... M.: -Ah, abitano al convento, le (22. suore) ? <22. Per dirigersi a una suora si usa “sorella” = “hermana”.>
M.: -Ah, abitano al convento, le suore? C.: -Sì sì, (23. ...........)!, poi ovviamente abbiamo anche molte persone che vengono a vedere il papa... M.: -Ah, abitano al convento, le suore? C.: -Sì sì, (23. ...........)!, poi ovviamente abbiamo anche molte persone che vengono a vedere il papa... (23. “¡Claro!” Ma in italiano si usa...) M.: -Ah, abitano al convento, le suore? C.: -Sì sì, (23. certo) !, poi ovviamente abbiamo anche molte persone che vengono a vedere il papa... <23. Sinonimo di “chiaro!” >
M.: -Ah, abitano al convento, le suore? C.: -Sì sì, certo!, (24. ...........) ovviamente abbiamo anche molte persone che vengono a vedere il papa... M.: -Ah, abitano al convento, le suore? C.: -Sì sì, certo!, (24. ...........) ovviamente abbiamo anche molte persone che vengono a vedere il papa... (24. "además") M.: -Ah, abitano al convento, le suore? C.: -Sì sì, certo!, (24. poi) ovviamente abbiamo anche molte persone che vengono a vedere il papa... <24. “luego” o “además”>
M.: -Ah, abitano al convento, le suore? C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente (25. ...........) anche molte persone che vengono a vedere il papa... M.: -Ah, abitano al convento, le suore? C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente (25. ...........) anche molte persone che vengono a vedere il papa... (25. Coniugazione di “avere”: D1, pg. 210) M.: -Ah, abitano al convento, le suore? C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente (25. abbiamo) anche molte persone che vengono a vedere il papa... <25. !! doppia “b”>
C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente abbiamo anche (26. ...........) persone che vengono a vedere il papa... C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente abbiamo anche (26. ...........) persone che vengono a vedere il papa... (26. “muchas”) C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente abbiamo anche (26. molte) persone che vengono a vedere il papa... <26. !! moltE, femminile plurale>
C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente abbiamo anche molte persone che (27. ...........) a vedere il papa... C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente abbiamo anche molte persone che (27. ...........) a vedere il papa... (27. 3ª pl. di “venire”. !! vocale e accento) C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente abbiamo anche molte persone che (27. vengono) a vedere il papa... <27. !! vÈngOno. Accento e “o”>
C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente abbiamo anche molte persone che vengono a (28. ...........) il papa... C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente abbiamo anche molte persone che vengono a (28. ...........) il papa... (28. “ver”. Tre sillabe...) C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente abbiamo anche molte persone che vengono a (28. vedere) il papa... <28. Non confondere con “bere” = “beber”>
C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente abbiamo anche molte persone che vengono a vedere il papa...G.: -Eh, beh... M.: -Ah, (29. ...........)... C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente abbiamo anche molte persone che vengono a vedere il papa...G.: -Eh, beh... M.: -Ah, (29. ...........)... (29. “correcto”. Ma in italiano si dice...) C.: -Sì sì, certo!, poi ovviamente abbiamo anche molte persone che vengono a vedere il papa...G.: -Eh, beh... M.: -Ah, (29. giusto) ... <29. Falso amico, sinonimo di “chiaro!”, o “ecco”. Si spiega perché il convento è pieno. >
G.: -Eh, beh... M.: -Ah, giusto...C.: -Sì, (30. ...........), anche molti turisti. G.: -Eh, beh... M.: -Ah, giusto...C.: -Sì, (30. ...........), anche molti turisti. (30. “luego” o “además”) G.: -Eh, beh... M.: -Ah, giusto...C.: -Sì, (30. poi), anche molti turisti. <30. >
G.: -Eh, beh... M.: -Ah, giusto...C.: -Sì, poi, anche (31. ...........) turisti. G.: -Eh, beh... M.: -Ah, giusto...C.: -Sì, poi, anche (31. ...........) turisti. (31. “muchos”) G.: -Eh, beh... M.: -Ah, giusto...C.: -Sì, poi, anche (31. molti) turisti. <31. !! moltI, maschile plurale>
C.: -Sì, poi, anche molti turisti. C.: -Una (32. ...........) tedesca che viene ogni anno da Berlino, due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese... C.: -Sì, poi, anche molti turisti. C.: -Una (32. ...........) tedesca che viene ogni anno da Berlino, due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese... (32. “pareja”. Con una doppia...) C.: -Sì, poi, anche molti turisti. C.: -Una (32. coppia) tedesca che viene ogni anno da Berlino, due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese... <32. !! coPPia. “Copia” = “copia”, in it. e sp.>
C.: -Sì, poi, anche molti turisti. C.: -Una coppia (33. ...........) che viene ogni anno da Berlino, due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese... C.: -Sì, poi, anche molti turisti. C.: -Una coppia (33. ...........) che viene ogni anno da Berlino, due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese... (33. “alemana”) C.: -Sì, poi, anche molti turisti. C.: -Una coppia (33. tedesca) che viene ogni anno da Berlino, due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese... <33. La nazione è la Germania. Caso eccezionale>
C.: -Una coppia tedesca che viene (34. ...........) anno da Berlino, due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese... C.: -Una coppia tedesca che viene (34. ...........) anno da Berlino, due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese... (34. “cada”) C.: -Una coppia tedesca che viene (34. ogni) anno da Berlino, due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese... <34. >
C.: -Una coppia tedesca che viene ogni anno (35. ...........) Berlino, due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese... C.: -Una coppia tedesca che viene ogni anno (35. ...........) Berlino, due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese... (35. ricorda quale preposizione segue, di solito, il verbo “venire”) C.: -Una coppia tedesca che viene ogni anno (35. da) Berlino, due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese... <35. “desde”. Non “di” o “de”>
C.: -...due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese...M.: -(36. ...........) stranieri? C.: -...due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese...M.: -(36. ...........) stranieri? (36. “todos”) C.: -...due ragazzi spagnoli, un ragazzo francese...M.: - (36. Tutti) stranieri? <36. !! tuttI, maschile plurale>
M.: -Tutti stranieri? C.: -Beh, la (37. ...........) parte sì. M.: -Tutti stranieri? C.: -Beh, la (37. ...........) parte sì. (37. "mayor", ma non è esttamente uguale in italiano) M.: -Tutti stranieri? C.: -Beh, la (37. maggior) parte sì. <37. !! maGGIor. “maggiore” perde la “e” finale davanti a consonante. Come “peggiore”>
C.: -E... un (38. ...........) messicano, un americano... E... un (38. ...........) messicano, un americano... (38. ricorda che in spagnolo “archipreste” è una carica religiosa. “cura” in italiano si dice...) E... un (38. prete) messicano, un americano... <38. >
C.: -E... un prete messicano, un americano... M.: -Ah, ho capito, (39. ...........) insomma... c’è un sacco di gente. C.: -E... un prete messicano, un americano... M.: -Ah, ho capito, (39. ...........) insomma... c’è un sacco di gente. (39. contrazione colloquiale di “va bene”) C.: -E... un prete messicano, un americano... M.: -Ah, ho capito, (39. vabbè) insomma... c’è un sacco di gente. <39. contrazione colloquiale di “va bene”>
C.: -E... un prete messicano, un americano... M.: -Ah, ho capito, vabbè (40. ...........)... c’è un sacco di gente. C.: -E... un prete messicano, un americano... M.: -Ah, ho capito, vabbè (40. ...........)... c’è un sacco di gente. (40. ) C.: -E... un prete messicano, un americano... M.: -Ah, ho capito, vabbè (40. insomma) ... c’è un sacco di gente. <40. “in” + “somma, o “en suma”, significa “en fin”, “vale”...>
C.: -E... un prete messicano, un americano... M.: -Ah, ho capito, vabbè insomma... (41. ...........) un sacco di gente. C.: -E... un prete messicano, un americano... M.: -Ah, ho capito, vabbè insomma... (41. ...........) un sacco di gente. (41. Ricorda “.... una manifestazione a Roma...”) C.: -E... un prete messicano, un americano... M.: -Ah, ho capito, vabbè insomma... (41. c’è) un sacco di gente. <41. Viene dal verbo “esserci”. D1. pg. 218.>
C.: -E... un prete messicano, un americano... M.: -Ah, ho capito, vabbè insomma... c’è un (42. ...........) di gente. C.: -E... un prete messicano, un americano... M.: -Ah, ho capito, vabbè insomma... c’è un (42. ...........) di gente. (42. quasi come in spagnolo) C.: -E... un prete messicano, un americano... M.: -Ah, ho capito, vabbè insomma... c’è un (42. sacco) di gente. <42. !! saCCo>
M.: -Ah, ho capito, vabbè insomma... c’è un sacco di gente. C.: -Ce n’è per tutti i (43. ...........). M.: -Ah, ho capito, vabbè insomma... c’è un sacco di gente. C.: -Ce n’è per tutti i (43. ...........). (43. “para todos los...” espressione che esiste anche in spagnolo.) M.: -Ah, ho capito, vabbè insomma... c’è un sacco di gente. C.: -Ce n’è per tutti i (43. gusti) . <43. !! gustI, maschile plurale. Non ti preoccupare per “ce n’è”, lo studierai molto più avanti. >
C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, (44. ...........), la vostra stanza è la numero 3. Ecco la chiave... C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, (44. ...........), la vostra stanza è la numero 3. Ecco la chiave... (44. “entonces”) C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, (44. allora) , la vostra stanza è la numero 3. Ecco la chiave... <44. Non significa “ahora”.>
C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, allora, la (45. ...........) stanza è la numero 3. Ecco la chiave... C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, allora, la (45. ...........) stanza è la numero 3. Ecco la chiave... (45. quasi come in spagnolo) C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, allora, la (45. vostra) stanza è la numero 3. Ecco la chiave... <45. !! vOstra>
C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, allora, la vostra (46. ...........) è la numero 3. Ecco la chiave... C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, allora, la vostra (46. ...........) è la numero 3. Ecco la chiave... (46. falso amico, sinonimo di “camera”) C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, allora, la vostra (46. stanza) è la numero 3. Ecco la chiave... <46. !! StanZA>
C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, allora, la vostra stanza è la numero 3. (47. ...........) la chiave... C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, allora, la vostra stanza è la numero 3. (47. ...........) la chiave... (47. "aquí está", o "he aquí", come all’inizio, ma senza pronome) C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, allora, la vostra stanza è la numero 3. (47. Ecco) la chiave... <47. “aquí està”, “he aquí”>
C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, allora, la vostra stanza è la numero 3. Ecco la (48. ...........)... C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, allora, la vostra stanza è la numero 3. Ecco la (48. ...........)... (48. “llave”. Pensa a come si dice “me llamo”...) C.: -Ce n’è per tutti i gusti. C.: -Bene, allora, la vostra stanza è la numero 3. Ecco la (48. chiave) ... <48. !! CHIave. Spesso si cambia il gruppo “ll” dello spagnolo per “ch”, in italiano. >
C.: -Ecco la chiave... M.: -Grazie. C.: -Eh, sì, (49. ...........), però, un’ultima cosa... C.: -Ecco la chiave... M.: -Grazie. C.: -Eh, sì, (49. ...........), però, un’ultima cosa... (49. imperativo, 2ª pl., di “scusare”. È come l’indicativo) C.: -Ecco la chiave... M.: -Grazie. C.: -Eh, sì, (49. scusate) , però, un’ultima cosa... <49. “disculpad”. Uguale all’indicativo. La 3ª persona plurale (“ustedes”, formale), in italiano praticamente NON SI USA (vedi Coniugazioni, nota).>
C.: -Ecco la chiave... M.: -Grazie. C.: -Eh, sì, scusate, (50. ...........), un’ultima cosa... C.: -Ecco la chiave... M.: -Grazie. C.: -Eh, sì, scusate, (50. ...........), un’ultima cosa... (50. Se parece a “pero”, pero significa...) C.: -Ecco la chiave... M.: -Grazie. C.: -Eh, sì, scusate, (50. però) , un’ultima cosa... <50. Anche se significa “pero”, si usa diversamente. In questo contesto equivale più o meno a “pero es que...”>
C.: -Eh, sì, scusate, però, un’ultima cosa... M.: -Sì. C.: -La (51. ...........). C.: -Eh, sì, scusate, però, un’ultima cosa... M.: -Sì. C.: -La (51. ...........). (51. “desayuno”) C.: -Eh, sì, scusate, però, un’ultima cosa... M.: -Sì. C.: -La (51. colazione) . <51. ricorda il detto “traer a colación”>
C.: -La colazione. G.: -Ah! M.: -E a che ora è? C.: -(52. ...........) mattina dalle sette alle dieci. C.: -La colazione. G.: -Ah! M.: -E a che ora è? C.: -(52. ...........) mattina dalle sette alle dieci. (52. “mañana por la mañana”) C.: -La colazione. G.: -Ah! M.: -E a che ora è? C.: - (52. Domani) mattina dalle sette alle dieci. <52. Due parole diverse, e senza articoli né preposizioni in mezzo. V. “Periodi e Frequenze”>
C.: -La colazione. G.: -Ah! M.: -E a che ora è? C.: -Domani (53. ...........) dalle sette alle dieci. C.: -La colazione. G.: -Ah! M.: -E a che ora è? C.: -Domani (53. ...........) dalle sette alle dieci. (53. “mañana por la mañana”) C.: -La colazione. G.: -Ah! M.: -E a che ora è? C.: -Domani (53. mattina) dalle sette alle dieci. <53. Due parole diverse, e senza articoli né preposizioni in mezzo. V. “Periodi e Frequenze”>
C.: -La colazione. G.: -Ah! M.: -E a che ora è? C.: -Domani mattina (54. ...........) sette alle dieci. C.: -La colazione. G.: -Ah! M.: -E a che ora è? C.: -Domani mattina (54. ...........) sette alle dieci. (54. “desde las”) C.: -La colazione. G.: -Ah! M.: -E a che ora è? C.: -Domani mattina (54. dalle) sette alle dieci. <54. !! dAlle, non “delle” >
C.: -La colazione. G.: -Ah! M.: -E a che ora è? C.: -Domani mattina d(55. ...........) sette (55. ...........) dieci. C.: -La colazione. G.: -Ah! M.: -E a che ora è? C.: -Domani mattina d(55. ...........) sette (55. ...........) dieci. (55. “hasta las”) C.: -La colazione. G.: -Ah! M.: -E a che ora è? C.: -Domani mattina dalle sette (55. alle) dieci. <55. o anche: “fino alle”, perché “fino a” = “hasta”>
C.: -Domani mattina dalle sette alle dieci. G.: -Perfetto! Grazie, (56. ...........)... C.: -Domani mattina dalle sette alle dieci. G.: -Perfetto! Grazie, (56. ...........)... (56. Diminutivo di “suora”, significa “hermana”) C.: -Domani mattina dalle sette alle dieci. G.: -Perfetto! Grazie, (56. sorella) ... <56. !! sOreLLa>
G.: -Perfetto! Grazie, sorella... C.: -(57. ...........)! Arrivederci. G.: -Perfetto! Grazie, sorella... C.: -(57. ...........)! Arrivederci. (57. In italiano si usa l’equivalente di “ruego”) G.: -Perfetto! Grazie, sorella... C.: - (57. Prego) ! Arrivederci. <57. Risposta tipica a “grazie”, come anche “di niente” o “di nulla”>
G.: -Perfetto! Grazie, sorella... C.: -Prego! (58. ...........). G.: -Perfetto! Grazie, sorella... C.: -Prego! (58. ...........). (58. Saluto tipico italiano) G.: -Perfetto! Grazie, sorella... C.: -Prego! (58. Arrivederci) . <58. A-ri-veder-ci = “a volver a vernos”. Despedida confidencial. Si es más formal: “arrivederLa”.>
Created by: davideprofe